Le città invisibili aderiscono alla raccolta fondi dell’Eco Sound Fest

Eco Sound Fest, Le città invisibili e altre associazioni del territorio unite per sostenere il reparto di terapia intensiva dell'ospedale Belcolle

In questo momento difficile per le sorti dell’Italia e di tutti i paesi e i popoli del mondo colpiti dal pericoloso virus Covid19, abbiamo riunito a distanza il nostro direttivo e deciso di aderire alla proposta avanzata dagli organizzatori dell’Eco Sound Fest.

 

belcolle covid19

DI COSA SI TRATTA?

Si tratta di una raccolta fondi che andrà a sostenere il potenziamento del reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Belcolle. Mentre scriviamo questo articolo, ci giunge la notizia che probabilmente nei prossimi giorni i casi di contagio sono destinati ad aumentare anche nel territorio della Tuscia a causa di un presunto nuovo focolaio nel Comune di Capodimonte.

Anche se il governo ha stanziato importanti risorse per i settori della sanità e del lavoro, è importante attivare anche iniziative dal basso che possano sostenere economicamente e moralmente il personale medico impegnato in prima linea ogni giorno nel contrasto del virus Covid19.

Ricordiamo infatti che ci sono categorie di lavoratori ai quali, a causa dell’emergenza, non è concesso stare a casa o in un luogo protetto. Questi lavoratori, medici e infermieri in primis, ma anche i lavoratori delle fabbriche e della logistica, si espongono a un rischio maggiore di contrarre il virus. Per questo, nel nostro piccolo, aderiamo con piacere all’iniziativa dell’Eco Sound Fest “Dona il tuo aperitivo” come direttivo de Le città invisibili e invitiamo tutti i nostri soci e amici a fare lo stesso donando al reparto di terapia intensiva di Belcolle un importo equivalente o superiore al costo dell’aperitivo che avremmo fatto con i nostri amici in tempi migliori.

COME FARE?

Fare la tua donazione è semplice, basta CLICCARE QUI e seguire le istruzioni

 

Anche se ormai dovrebbe essere scontato, rinnoviamo a tutti e a tutte i cittadini e le cittadine di Caprarola l’appello di restare a casa il più possibile per la propria sicurezza e per quella degli altri e uscire solo in caso di urgenza o di estrema necessità.

Close

Meta

Archivi

Commenti recenti