Corrado Morgia: “I libri sono una risorsa per non dimenticare”

Corrado Morgia presenta Allegro, adagio, assai a Caprarola
Successo per la presentazione di “Allegro, Adagio, Assai” di Corrado Morgia. Un pubblico giunto da tutta la provincia di Viterbo e persino da Roma per assistere alla presentazione – nella piccola sede dell’associazione culturale "Le città invisibili" di Caprarola – dell’ultimo romanzo di Corrado Morgia.

Presentato con successo “Allegro, Adagio, Assai” di Corrado Morgia. Ben presto la presentazione si è trasformata in uno scambio di vedute con il pubblico che ha dimostrato interesse per una parte troppo spesso rimossa della nostra storia.

Corrado Morgia, uomo di cultura e di politica attivo come dirigente nel Pci dagli anni Sessanta agli anni Ottanta, ha ripercorso, durante la presentazione del suo ultimo libro a Caprarola, le vicende politiche tormentate del nostro Paese in modo colloquiale e informale.

Corrado Morgia ha parlato di memoria e dell’importanza di non dimenticare gli anni in cui l’Italia sembrava sull’orlo del baratro. Tuttavia, la narrazione degli anni di piombo non è soltanto quella di anni duri e bui, ma anche quella di un decennio di creatività, di fantasia, di nuove tendenze culturali e battaglie politiche che hanno profondamente influenzato il presente.

Al termine dell’incontro, l’associazione “Le città invisibili” ha annunciato un nuovo evento previsto il 28 aprile al teatro delle ex Scuderie Farnese di Caprarola in collaborazione con la Compagnia Teatro Popolare “Peppino Liuzzi”, sempre all’interno della rassegna provinciale Resist, e ha presentato la nuova rassegna culturale Margini, in programma dal 17 al 19 maggio nel Palazzo Farnese di Caprarola (VT).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close

Meta

Archivi

Commenti recenti