Caprarola 77: in arrivo la mostra che ci dice chi eravamo

La mostra "Caprarola 77" racconta l'occupazione delle Ex Scuderie Farnese e i sogni di una generazione
Il 24 agosto inaugura alle 17.00 presso i giardini del Palazzo Comunale la mostra fotografica "Caprarola 77" che racconta per immagini la storia dell'occupazione delle Ex Scuderie Farnese a cavallo tra il 1976 e il 1977.

In arrivo l’attesa mostra fotografica “Caprarola 77”. 30 fotografie, pannelli esplicativi e ciclostilati originali raccontano per immagini e parole un episodio rimasto nella memoria e nella coscienza di tutti: l’occupazione delle Ex Scuderie Farnese tra il 1976 e il 1977.

L’inaugurazione della mostra “Caprarola 77” è prevista il 24 agosto alle ore 17.00 presso il Palazzo Comunale, in occasione dell’apertura della 62° Sagra della Nocciola. Sarà allestito per l’occasione anche un piccolo aperitivo di benvenuto.

Ma che cosa racconta la mostra “Caprarola 77”?

Dicembre 1976. In una stanza della sede del PCI di Caprarola è in corso un’assemblea. Uno dei punti all’ordine del giorno è un’azione che dev’essere fulminea e senza intoppi: un gesto che andrà sicuramente a scuotere il torpore del piccolo paese di provincia.

I giovani del PCI, insieme ad altri loro coetanei, discutono sull’opportunità di occupare un edificio storico appena fuori dal centro storico di Caprarola: le Ex Scuderie Farnese. Si tratta di un palazzone di 4 piani in completo stato di abbandono. Felci, rovi e spine soffocano il parco cinquecentesco; i cornicioni sono in bilico e minacciano di staccarsi e precipitare al suolo da un momento all’altro. Che si fa? E’ giusto che una simile struttura debba morire così invece di essere utilizzata a favore dei cittadini?

Ben presto la decisione è presa: a capodanno si occupa con il tacito consenso dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco del PCI Sandro Bruziches. Il palazzo è infatti di proprietà del Comune di Roma, mentre la giunta comunale vorrebbe disporre dell’edificio a beneficio della comunità.

Mentre tutti sono intenti a festeggiare il nuovo anno, un piccolo manipolo di giovani determinati si avvicina al cancello e… subito saltano la catena e il lucchetto, si entra!

Occupazione Ex Scuderie Caprarola. Foto contenuta nella mostra "Caprarola 77"

Per sette giorni gli occupanti spazzano, tagliano l’erba, portano via i calcinacci, restaurano e rimettono in sicurezza un luogo completamente abbandonato. Le attività ludiche prevalgono su quelle di tipo politico, nonostante ogni giorno venga emesso un “comunicato” in cui si avvisa il resto della cittadinanza sugli obiettivi dell’occupazione e sullo stato di avanzamento dei lavori di recupero.

Non mancano le stoccate ai rappresentanti locali della DC che alimentano dicerìe sul tipo di attività che si svolgono all’interno delle mura dell’edificio. In pochi giorni il giardino è di nuovo vivibile e gli spazi interni puliti. Certo, i lavori di restauro dell’edificio dovranno aspettare ancora, ma il primo passo è compiuto.

Grazie all’occupazione, l’amministrazione comunale può avviare una trattativa con il Comune di Roma che porterà alla cessione da parte del Patronato scolastico dell’intera struttura. Con l’istituzione della Riserva Naturale arrivano anche i fondi per il completo restauro dell’edificio che ospiterà varie attività socio-culturali e la sede della Riserva stessa. Il percorso di riappropriazione da parte della collettività termina negli anni Novanta con la firma di una vera e propria convenzione con il Comune di Roma. Da lì in avanti le Ex Scuderie hanno ospitato una sala convegni, un teatro da 100 posti, una foresteria comunale, la vecchia biblioteca e – infine – la sede dell’Istituto Alberghiero Alessandro Farnese.

Occupazione Ex Scuderie Farnese. Foto contenuta nella mostra "Caprarola 77"

Oggi si può dire che alcuni degli obiettivi degli occupanti sono stati realizzati, altri traditi. Ma è grazie a quella splendida, determinata, lungimirante occupazione che oggi i cittadini di Caprarola possono disporre di spazi per attività sociali e culturali. In estate, infatti, l’edificio ospita l’Eco Sound Fest, un festival ecologico che ricorda – per spirito e atmosfera – quegli anni magici in cui i giovani desideravano un futuro migliore per se stessi e per gli altri.

Eco Sound Fest 2017

Una mostra fotografica intitolata “Caprarola 77” racconta tutto questo per immagini, con pannelli esplicativi e foto d’epoca. Le fotografie sono state scattate da Domenico Bruziches che le ha gentilmente messe a disposizione della nostra associazione. Ringraziamo inoltre la BCC di Ronciglione che ha sponsorizzato l’evento, Marilena Camerini, Claudia Nunzi e tutto il Comitato Sagra della Nocciola – classe 1978.

Invitiamo tutti i cittadini e le cittadine di Caprarola a inviarci le loro foto sugli anni Settanta a Caprarola in modo da ampliare il materiale in nostro possesso e allargare i confini di un periodo storico ancora da esplorare.

VAI ALL’EVENTO FACEBOOK

Locandina della mostra "Caprarola 77"

 

Close

Meta

Archivi

Commenti recenti