Estasiarci/Frammenti: Romarabeat al circolo Arci Lo Tsunami

Nell'ambito di Estasiarci/Frammenti, il concerto di RomAraBeat a Gallese, al circolo Arci Lo Tsunami. Appuntamento giovedì 26 luglio alle ore 21.30!

Dopo il concerto al Cosmonauta del musicista vagabondo Sandro Joyeux

(qui la sua incredibile biografia), la rassegna Estasiarci/Frammenti si sposta a Gallese giovedì 26 luglio, al circolo Lo Tsunami.

Ziad Trabelsi, Petrica Namol, Fiore Benigni e Paolo Rocca porteranno gli ascoltatori in un viaggio a tutto tondo dal Maghreb ai Balcani, passando per le civiltà che hanno influenzato la musica e la cultura del Mediterraneo.

La civiltà araba, ad esempio, ha costellato il mondo occidentale di tesori di architettura, letteratura, pittura e musica. Le sue melodie e i suoi strumenti hanno profondamente influenzato la storia e la sensibilità musicale dell’Occidente, da Istanbul ai Balcani, dai regni del Maghreb alla Sicilia, fino in Andalusia.

Accanto ai musicisti arabi che componevano e diffondevano questo repertorio troviamo altri eccellenti Interpreti di questa ricchissima tradizione: i Rom. Gli artisti provenienti dal Nord Africa in Andalusia e quelli che si spostavano dalla Turchia nei Balcani si avvalevano della collaborazione di strumentisti locali che spesso erano gitanos (in Spagna) e tsigani (in Romania, Bulgaria e Grecia).

Due culture che nel corso dei secoli hanno condiviso un mondo di suoni, di ritmi e di danze si rincontrano nella Roma di oggi e, senza sapere perché, si riconoscono.

Appuntamento con Romarabeat al circolo Arci Lo Tsunami di Gallese giovedì 26 luglio alle 21.30!

Close

Meta

Archivi

Commenti recenti