Il borgo vecchio di Caprarola come non l’avete mai visto

Una passeggiata nel borgo alla ricerca di una prospettiva insolita da cui guardare i vecchi vicoli del centro storico di Caprarola.

Percorrendo Via del Borgo Vecchio abbiamo rivolto lo sguardo al cielo.

Fili di panni stesi, vecchi cavi del telefono, grondaie colorate, persiane socchiuse e bagni esterni. Ciò che i regolamenti e il senso comune definiscono brutto e antiestetico denota – da un altro punto di vista – vita vissuta, case piene, voci e profumi che escono dalle cucine in piena attività.

Sono le 20 e non si vede nessuno in giro, ma il rumore delle forchette sui piatti non mente: le case sono abitate. In alcuni punti gli alti e antichi palazzi si toccano e le persone possono parlare da una finestra all’altra. O almeno possono ascoltarsi. Le trame dei cavi telefonici e delle lenzuola stese da una parte all’altra uniscono i lati delle strette vie e disegnano ragnatele contro il cielo limpido.

Chi sono oggi gli abitanti del borgo? In fin dei conti gli stessi di un tempo: lavoratori, famiglie, bambini che parlano lingue diverse e giocano insieme, visitatori occasionali e gli immancabili gatti randagi che affollano i muretti dei vicoli.

 

Borgo Caprarola

Borgo Caprarola 2

Borgo Caprarola 3

Borgo Caprarola 4

Borgo Caprarola 5

Borgo Caprarola 6

Sulla nostra pagina facebook “Le città invisibili – associazione culturale” da questo pomeriggio potete trovare questi scatti anche a colori!

Per segnalarci i vostri eventi, inviarci fotografie o scrivere sul blog potete contattarci al nostro indirizzo mail: lecittainvisibili.caprarola@gmail.com

Close

Meta

Archivi

Commenti recenti