Cinema, ambiente e società: a Caprarola parte Lo Sguardo Selvaggio

Al via il prossimo 1° giugno la 13° edizione del Festival di cinema, ambiente e società "Lo Sguardo Selvaggio" organizzato a Caprarola dal circolo Legambiente Lago di Vico




 

Lunga vita al Festival Lo Sguardo Selvaggio! Al via tra dieci giorni la tredicesima edizione.

Nel corso degli anni il Festival, organizzato e promosso dal circolo Legambiente Lago di Vico, ha saputo creare un pubblico fedele e affezionato. Ogni fine settimana di giugno i gradoni del Teatro si affollano di persone da tutta la provincia, desiderose di scoprire l’attualità attraverso il potente strumento del cinema.

Le prime edizioni, più scarne e asciutte, hanno via via lasciato il posto a un palinsesto che – di anno in anno – si è arricchito della presenza di registi, attori, tecnici ed esperti delle tematiche trattate nei film. Da due anni, inoltre, una novità importante: all’interno del programma è stata inserita la giornata del rifugiato che quest’anno vedrà la presenza del gruppo senegalese Awa Koundoul.

Un programma, quindi, ricchissimo e disponibile in versione integrale alla pagina facebook del Festival. In questo post, la nostra Associazione consiglia tre appuntamenti della rassegna assolutamente da non perdere!

1

“E’ lo sguardo sul piccolo in grado di restituire il senso del grande”

Così il regista Edoardo Winspeare definisce il suo film. Una lezione per tutte le comunità dove la dimensione locale si interseca con temi apparentemente distanti dalla vita quotidiana. Eppure l’arte e la poesia sono in grado di trasformare anche le vite degli abitanti di Disperata, un paese immaginario nel cuore del Salento. A dimostrazione che la nostra vita non è predeterminata ma frutto delle amicizie e delle circostanze che contribuiscono a cambiare la nostra visione del mondo.

VENERDI’ 1° GIUGNO ore 20.30

2

“Non c’è una definizione matematica di bellezza, però quando la incontri la vedi”

Quattro anni dopo la scoperta del bosone di Higgs, il CERN di Ginevra è alla vigilia di un nuovo viaggio nel tempo e nello spazio. Si schiudono così le porte di un territorio invisibile dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura e artisti che hanno smarrito l’idea di Bellezza, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come autentico esercizio di libertà.

SABATO 16 GIUGNO ore 20.30

3

“Sembra che la gente appena nasci abbia già capito tutto di te… ma non è così semplice”

Ferdinand è un toro molto particolare: sensibile, impacciato, poco adatto alle corride e a combattere nell’arena. E’ un toro che insegna a seguire la propria natura contro gli stereotipi che la società impone. Il film d’animazione del regista brasiliano Carlos Saldanha (autore anche de L’Era Glaciale 2 e 3) fa sorridere e riflettere allo stesso tempo: un messaggio pacifista diretto a un pubblico di tutte le fasce d’età. Il film d’animazione è tratto dal libro “La storia del toro Ferdinando” di Munro Leaf, che nel 1936 divenne un libro-simbolo del pacifismo prima dello scoppio della Seconda Guerra mondiale.

DOMENICA 24 GIUGNO ore 17.00

L’Associazione Culturale “Le città invisibili” vi invita a consultare il programma completo del Festival Lo Sguardo Selvaggio organizzato da Legambiente Lago di Vico. Potete anche scrivere al nostro indirizzo mail (lecittainvisibili.caprarola@gmail.com) per qualsiasi informazione relativa agli eventi estivi in programma a Caprarola.

Close

Meta

Archivi

Commenti recenti